Flash News
Home » cultura » Altavilla Irpina, imperdibile appuntamento con la XLI edizione del Palio dell’Anguria
Altavilla Irpina, imperdibile appuntamento con la XLI edizione del Palio dell’Anguria

Altavilla Irpina, imperdibile appuntamento con la XLI edizione del Palio dell’Anguria

Oggi pomeriggio di scena ad Altavilla la rievocazione storica più antica dell’Irpinia, e tra le più longeve della Campania: il Palio dell’Anguria. E’ questa la quarantunesima edizione. Ad interpretare l’ex regina Costanza (ripudiata dal re di Napoli Ladislao Durazzo ed andata in sposa il 16 dicembre 1395 al conte di Altavilla e Riccia, Andrea de Capua) sarà Teresa Anna Fusco, prefinalista al concorso di Miss Italia 2019, nata negli Stati Uniti e residente a Pignataro Maggiore in provincia di Caserta.

Le nozze tra i due, vennero celebrate nel duomo di Gaeta e la residenza estiva degli sposi divenne il palazzo Comitale nel feudo che apparteneva alla famiglia del giovane nobile. Alle 17.00 gli sbandieratori annunceranno il Palio,  a seguire il corteo storico celebrativo con alcune centinaia di figuranti, alle 18.00 le batterie eliminatorie della corsa dei somari che precede l’arrivo di Costanza insieme al consorte e a finire la gara dei somari che rappresenta altrettanti comuni finalisti. La partecipazione degli sbandieratori e musici locali, i Trombonieri  Monte Castello di Cava dei Tirreni e i Cavalieri dei due Principati, arricchiranno la prevista calda giornata agostana con un’affluenza di migliaia di ospiti. Pietro Rosato, presidente della Pro Loco Altavillese, è convinto che «il riconoscimento della Regione Campania come manifestazione storica, è certamente un valore aggiunto e merita maggiore attenzione da parte di altri comuni della regione, non solo della Media Valle del Sabato. Il nostro entroterra, ha bisogno di più risorse in modo da costruire sinergie anche con le altre province campane». L’anno scorso, lo scettro del vincitore andò a Palma Campania con l’asino Sabatino ed il fantino Massimo Mazzarani. Al secondo posto Embriciera di Capriglia con Vladimiro e fantino Carmine Medugno, mentre si classificò terza Capriglia Irpina con il pluridecorato asino Blizzard, cavalcato da Nicola Medugno. Sul traguardo, deposto il frutto nel cesto di vimini ai piedi dei feudatari, il concorrente vincitore riceverà il bacio dalla bella regina, il gonfalone del Palio ed un assegno in denaro. 

 

Roberto Vetrone

 

     

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top