Flash News
Home » dalla Provincia » Ariano Irpino, Villa comunale: dopo la denuncia degli studenti del “Ruggero II”, rimontate le altalene per i bambini
Ariano Irpino, Villa comunale: dopo la denuncia degli studenti del “Ruggero II”, rimontate le altalene per i bambini

Ariano Irpino, Villa comunale: dopo la denuncia degli studenti del “Ruggero II”, rimontate le altalene per i bambini

Villa comunale, risolta la questione “altalene” che nei giorni scorsi ha tenuto banco nel dibattito della comunità arianese. L’Amministrazione comunale ha prontamente accolto l’istanza dei giovani studenti del Ruggero II che, come si ricorderà, avevano denunciato la mancanza dei sediolini delle altalene attraverso la stampa locale. Sensibile alle osservazioni dei ragazzi, l’assessore comunale Filomena Gambacorta ha subito predisposto un incontro presso l’Aula Consiliare. “Ci ha fatto piacere – ha detto l’assessore –  che giovani cittadini della nostra comunità e di alcune realtà limitrofe si siano interessati del territorio”. In merito alla questione delle altalene, l’assessore Gambacorta unitamente ai sui colleghi Li Pizzi e Affidato ha così commentato: “È capitato durante il periodo invernale che le altalene fossero utilizzate in maniera impropria da ragazzi più grandi che hanno fatto allentare le catene e quindi hanno reso la struttura non più sicura per i bambini. Questo si è verificato verso gennaio – febbraio e quindi si è pensato di toglierle e aggiustarle in modo da renderle fruibili nel periodo estivo, quando vengono usate maggiormente dai bambini. La manutenzione viene fatta ogni anno e l’anno scorso abbiamo speso circa seimila euro per comprarle nuove, abbiamo comprato anche quella per i diversamente abili che però viene utilizzata da tutti”. “Esprimiamo la nostra soddisfazione – hanno commentato gli studenti del corso PON Web Radio del Ruggero II – per la solerzia dell’amministrazione comunale. Essere accolti nell’Aula consiliare, alla presenza di ben tre assessori comunali è stato per noi motivo di orgoglio e soprattutto di crescita personale e culturale. E’ stata un’ottima esperienza che racchiuderemo in un servizio per la nostra web radio”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top