Flash News
Home » Avellino » Avellino, lettera aperta alla città da parte di Massimo Passaro fondatore de “I Cittadini in Movimento”
Avellino, lettera aperta alla città da parte di Massimo Passaro fondatore de “I Cittadini in Movimento”

Avellino, lettera aperta alla città da parte di Massimo Passaro fondatore de “I Cittadini in Movimento”

Sono trascorsi due mesi dalla fine della Campagna Elettorale, cinque anni da quando ho fondato il gruppo de “I CITTADINI IN MOVIMENTO”, venticinque da quando ho deciso di impegnarmi per la rinascita di Avellino.

Pertanto vorrei attraverso questa breve nota ripercorrere un sentiero personale, professionale e politico.

Negli anni non ho mai rinunciato ad crescita professionale, all’impegno assunto verso me stesso ed i cittadini di Avellino.

Ho negli anni dimostrato alla città di poter essere incisivo nelle scelte di indirizzo del Consiglio Comunale.

Negli anni sono riuscito, con la sola forza di volontà, a prospettare alle amministrazioni una serie di iniziative di sviluppo e miglioramento del territorio così come di seguito riportate:

1997 Promotore dello Statuto Consulta Giovanile Avellino; 1999A. Artefice dell’ organizzazione dei “Comitati di Quartiere”, nello stesso anno ho proposto e realizzato il progetto denominato “Vigilanza di Quartiere”; –B. ho chiesto ed ottenuto che fossero destinati Lire 400.000,00 milioni per la realizzazione degli svincoli di collegamento tra l’arteria “BONATTI” e le Contrade Archi, Rione Parco, Borgo Ferrovia; 2000 Organizzazione dei “Comitati Cittadini contro le Onde ElettroMagetiche per difesa alla salute. Proposta discussa ed approvata dall’Osservatorio Parlamentare”; 2001 ho presentato al Consiglio della VI Circoscrizione, in cui ero capo dell’opposizione, una proposta di regolamentazione dedicata interamente alle “Onde Elettromagnetiche” votata all’unanimità con delibera del 13.03.2000 n. prot. 11. Nello stesso anno ho rappresentato la regolamentazione, approvata anche dal Consiglio Comunale di Avellino, al Ministro all’Ambiente; 2002A. ho sollecitato ed ottenuto, attraverso la realizzazione dei principali impianti di urbanizzazione (pubblica illuminazione, reti fognarie ed il ripristino dei fondi stradali dissestati) dell’integrazione delle Contrade Archi, S.Eustachio e Pagliarone; B. ho proposto ed ottenuto la riqualificazione dei prefabbricati pesanti di “Rione Parco”; 2003 Proposta di un “Nuovo Piano di Toponomastica cittadina” nello stesso anno ho proposto e realizzato Raccolta firme “Vittime della Strada” circa 3000 firme raccolte per l’intitolazione delle arterie ai giovani avellinesi prematuramente scomparsi”; 2004 Fondatore di un sito in “Memoria delle Vittime della Strada”, nello stesso anno ho proposto e realizzato insieme con la Federazione Motociclistica Italiana un “Progetto di Sicurezza Stradale”; 2008 ho proposto la riscoperta dell’ antica”Arte Presepiale” di Avellino; 2012 ho proposto la riscoperta degli antichi percorsi della Memoria della Città di Avellino. 2013/2014/2015/2016/2017/2019/2019 il gruppo de “I CITTADINI IN MOVIMENTO”, fondato dall’Avv. Massimo Passaro, ha organizzato la prima festa in piazza, gratuita e senza sponsor, modellismo in Piazza (auto, barche, maschere etc) dedicata alla città, prima festa dell’epifania (gratis sono state realizzate dai soci oltre 500 calze e riempite con dolci per i ragazzi raccolti tra gli eserci della città) dedicata alle scuole primarie e secondarie di Avellino, pulizia dei parchi cittadini (movimento spontaneo della cittadinanza), momenti di cultura e memoria. Altresì nelle due ultime campagne elettorali per le amministrative siamo stati gli unici ad avere una visione futuristica della città. Il nostro programma è stato redatto dopo aver somministrato oltre 5000 sondaggi. Inostri principali punti di programma sono:

per una Avellino in movimento elettrico; per una città dei diritti; per una città normale, pulita con meno tasse, più efficiente e senza sprechi; per difendere la città ospedaliera (contro l’accorpamento (in realtà smembramento) della Città ospedaliera di Avellino con l’Ospedale di Solofra); per una città verde; per una città dell’intrattenimento, per una città dello sviluppo e della crescita, nel turismo, nel commercio, nell’artigianato nel folklore, per una città solidale più inclusiva per i diversamente abili, con più servizi e tutele per i minori, gli anziani ed i più deboli; per una città del sapere nella promozione della cultura e della formazione; per una città del benessere, dove la qualità della vita dei cittadini è una priorità; per una città sicura.

In tutti questi anni non ho mai ceduto il passo alle disfatte. Contrariamente ho imparato dagli errori commessi, costruendo ogni volta un percorso nuovo.

Negli anni non ho mai neppure rinunciato alla mia crescita professionale.

Tutto quanto ottenuto negli anni è stato il processo di un percorso lungo ed accidentato. Ho raggiunto i traguardi professionali, politici con enorme sacrificio e fermezza.

Ho sempre lavorato nel rispetto delle regole, utilizzando, ogni volta, le strade della legalità.

Non ho mai usufruito di PERCORSI AGEVOLATI, preferendo a questi ultimi quelli fondati sugli antichi e dimenticati vocaboli LEGALITA’, MORALITA’ e MERITO.

Ho, nei mesi passati , dovuto assistere, leggere ed ascoltare dell’arroganza del potere. L’ARROGANZA del POTERE non si annida soltanto in politica ma è occultata nella società professionale e nella vita quotidiana. Ho negli anni duellato con l’arroganza del potere affinchè venisse rispettata una politica deontologica dei DIRITTI e non dei FAVORI.

In questi mesi ho letto ed ascoltato di politici, professionisti e gente comune che ha deciso di commettere reati, al fine di ottenere un tornaconto personale, nel pieno disprezzo della legge e della deontologia morale.

Oggi più che mai, a fronte della premessa, voglio scrivere di MASSIMO PASSARO.

Come tanti Avellinesi ed Italiani rispettosi di uno Stato di DIRITTO ho dovuto e devo lottare per i traguardi raggiunti.

Ho nella vita lavorato dall’età di quindici anni, ho pagato i miei studi, ho lottato per affermare le mie competenze (nei diversi lavori svolti). In tutti gli ambiti lavorativi e sociali sono stato assertore del DIRITTO e della MERITROCRAZIA, resistendo alla illegalità del baratto offerto con il mercanteggiare di incarichi o promesse di facili guadagni

Alla ILLEGALITA’ ho scelto il DIRITTO, l’ONESTA’ e l’INTEGRITA’ MORALE.

Nel lavoro non mai sottratto un euro, diversamente sono sempre stato il garante dei titolari delle società, presso cui ho lavorato, e dei giudici, presso cui ho svolto la funzione di delegato, interpretando il ruolo accordato con la massima serietà attesa.

Il Concetto di ONESTA’ ed INTEGRITA’ MORALE sono riuscito a trasferirlo nel gruppo de “I CITTADINI IN MOVIMENTO”.

Il risultato è stato il traguardo di un lavoro, svolto giornalmente, con serietà e caparbietà.

Non avrei ottenuto tale successo se non avessi incontrato, gli uomini e le donne che hanno costituito e costituiscono il magnifico gruppo de “I CITTADINI IN MOVIMENTO”.

Un GRAZIE smisurato lo devo a tutti coloro che sono stati (alcuni per poco tempo) e sono parte del gruppo: Anna Ragno, Tonia Cafasso, Ersilia Gargiuli, Raoul Pascucci, Rino Caruso, Pina Miele, Carlo Petrone, Ilda De Luca, Antonia Trofa, Mauro Guarino, Alfonsina Dello Iacono, Cristina Di Nicolò, Angela Parisi, Franca Frongillo, Giusy Abagnale, Sonia Galluccio, Rino Capozzi, Giuseppe Greco, Antonio Faticato, Angelo Ruta, Fabrizio Filoni, Luigi Fusco, Maurizio Manfra, Antonio Russomanno, Michael Festa, Giampiero Virgilio, Chiara La Marca, Loredana De Risi, Loredana Schiavone, Filomena Giordano, Raffaele Iandoli, Piero Di Lauro, Costantina Carbone, Pasquale Ruggiero, Pasquale Gargano, Govanni Esposito, Giovambattista Passaro, Giovanni Gaeta, Anna Capriolo, Gennaro Iannaccone, Alessia Iannaccone, Sara Esposito, Silvio Fusco, Carmine De Vizia, Alma Tarantino, Mirko Coretta, Vittorio Della Cerra, Stefano Vietri, Maria Assunta Damiano, Maria Rosaria Argenziano, Valentina Vecchione, Stefano Saponiero, Borghina Vanacore, Davide Dentice, Martino Manganiello.

Senza l’apporto di ognuno di loro non sarebbero nate le iniziative, i programmi e le aspettative di una comunità che guarda DIRITTO AVANTI ed in particolare al FUTURO.

Grazie anche a tutti quei cittadini coraggiosi che continuano a volere, come Noi, una città ed una società del DIRITTO, ONESTA’, INTEGRITA’ MORALE e MERITO.

Ho carissimo direttore e redazioni giornalistiche voluto condensare in poche pagine l’essenza di essere Massimo Passaro difensore della legalità, merito ed integrità morale e quella di tutti i componenti del magnifico gruppo che ho avuto il piacere e l’onore di condurre.

Cordiali Saluti

Avellino 13.08.2019 Avv. Massimo Passaro

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top