Flash News
Home » sport » Altri sport » Batista: “Un po’ di sfortuna a Pescara. Contro Came Dosson sarà una battaglia”
Batista: “Un po’ di sfortuna a Pescara. Contro Came Dosson sarà una battaglia”

Batista: “Un po’ di sfortuna a Pescara. Contro Came Dosson sarà una battaglia”

Mister Marcelo Batista presenta la gara interna di domani contro Came Dosson, compagine molto valida che precede in classifica i Verdeblu di due lunghezze, ma può contare anche su una gara in meno. Il tecnico brasiliano della Sandro Abate è tornato sulla sconfitta subita dai suoi in casa della prima della classe.

Ecco le parole di Batista:

” Il valore della prima in classifica non si discute e quindi una sconfitta a Pescara era da mettere in preventivo. Ma il risultato finale ci penalizza oltremodo, considerato che nei momenti topici della gara sul parquet dell’Acqua & Sapone abbiamo avuto un pizzico di sfortuna. Non stavamo giocando male quando abbiamo preso il primo gol. Poi abbiamo avuto due o tre occasioni per pareggiare ma non siamo riusciti a segnare. Loro sono stati bravi a raddoppiare proprio alla fine del primo tempo. Nella ripresa siamo tornati a fare la partita e siamo riusciti ad accorciare le distanze. Ma purtroppo loro ci hanno rifatto gol quasi subito, e questo ci ha penalizzato. Il quarto e quinto gol non fanno testo perchè la partita è finita dopo la loro terza marcatura. Domani contro Came Dosson sarà un’altra sfida dura, perchè affrontiamo una grande squadra. Ma io penso che come le prime due della classe, Acqua & Sapone e Pesaro hanno i loro punti deboli, anche il Came ha i suoi, e noi dovremo essere bravi ad individuarli e approfittarne per vincere questa partita molto importante. Di sicuro sarà un’altra battaglia ed i miei dovranno avere la capacità di sacrificarsi soprattutto in difesa, dove tutti devono dare una mano. Prevedo una sfida molto equilibrata che potrà decidersi per piccoli dettagli. Kakà? Tutti i giocatori hanno momenti di appannamento, lui è molto esperto e sa che ci vuole poco per tornare a segnare ed essere determinante. Ma il problema non riguarda solo Kakà, perchè il calcio a 5 non è quello di 20 anni fa, quando il pivot stava là davanti solo per segnare ed il difensore stava solo per difendere. Adesso sono tutti calcettisti universali e tutti devono saper fare tutto. L’acquisto del portiere Casassa? La società è corsa ai ripari dopo l’infortunio di Vitiello. Il nuovo arrivato dovrà dare una mano al titolare Thiago Perez, perchè è impensabile poter contare su un solo portiere”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top