Flash News
Home » sport » calcio » Capuano: “Con la Cavese vogliamo passare il turno di Coppa”
Capuano: “Con la Cavese vogliamo passare il turno di Coppa”

Capuano: “Con la Cavese vogliamo passare il turno di Coppa”

Mercoledi di Coppa per i Lupi, che domani sera saranno impegnati al Partenio-Lombardi contro la Cavese. Mister Capuano si è presentato in sala stampa per parlare del match contro i Metelliani. Ecco le parole del tecnico di Pescopagano:

Ho qualche ragazzo indisponibile per domani sera, e quindi non credo che faremo il turn over, anche perchè abbiamo l’intenzione di andare avanti nel cammino di Coppa Italia. In campo andrà la formazione migliore possibile, anche se non escludo che potrei scegliere qualcuno che non ha mai giocato finora. Puntiamo a vincere, ma sappiamo che non sarà facile perchè la Cavese è un avversario difficile da battere. Non sono preoccupato per le due ultime sconfitte in campionato, anche perchè a Catanzaro ho visto una buona prestazione della mia squadra. Certo, ci sono stati degli errori, ma io guardo anche alle tante cose buone che i miei hanno espresso in campo. Dopo i due gol, abbiamo avuto la reazione che volevamo, poi nel nostro momento migliore è arrivato il terzo gol che ci ha tagliato le gambe. Laezza è inciampato, ma parliamo di un grande giocatore e non sono preoccuipato per lui. Piuttosto, debbo dire che la squadra ha raggiunto un certo equilibrio, e vedrete che presto diventerà come la voglio io. I due portieri? Penso che entrambi vadano aiutati. Anche se non attraversano un momento buono, godono della mia stima. Sono di pari livello, e cerco di mandare in campo quello che in quel momento mi dà migliori garanzie. I problemi della società? La squadra non pensa ai problemi extra campo. Adesso siamo tutti concentrati sulle prossime sfide con Cavese e Potenza. E poi siamo sicuri che i problemi societari saranno risolti. Alfageme? Luis è uno di quei giocatori che vanno protetti. Sta attraversando un periodo di difficoltà, e spero che possa ben presto sbloccarsi con uan rete. Anche perchè si allena sempre con la stessa voglia di un ragazzino”.

 

 

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top