Flash News
Home » sport » calcio » De Francesco: “Positivo il pareggio di Catania ma dobbiamo fare di più”
De Francesco: “Positivo il pareggio di Catania ma dobbiamo fare di più”

De Francesco: “Positivo il pareggio di Catania ma dobbiamo fare di più”

Alla vigilia del derby casalingo contro la Paganese si è presentato in sala stampa Alberto De Francesco, che nelle sue ultime uscite sta dimostrando una certa crescita nel rendimento individuale.

Ecco come si è espresso il centrocampista romano:

“Catania è sempre stato un campo ostico per l’Avellino e quindi, secondo me, il pareggio del Massimino è da ritenersi un risultato positivo, anche al di là delle vicissitudini societarie che sta vivendo il club etneo. Un punto muove sempre la classifica, ma è chiaro che ci vuole continuità di risultati. Dobbiamo e vogliamo di sicuro fare di più. Penso che d’ora in avanti dovremo dare il massimo per questa maglia e per i tifosi. Il mio ruolo? E’ dallo scorso anno che ne parliamo, ma io dico che prima dei desideri del singolo vengono gli interessi della squadra, e quindi io non posso non essere a disposizione delle indicazioni che mi vengono dal mister. I contratti? No non credo che siano un problema perchè, anche se un contratto scade a giugno 2022, noi lo dobbiamo rispettare e giocare al meglio fino alla sua scadenza. Quindi, sono sicuro che nessuno di noi si stia tirando indietro e non si stia impegnando al massimo per la squadra, solo perchè non si sa se si rinnova o meno. I motivi di questi risultati non del tutto positivi sono da ricercarsi nella considerazione che, siccome lo scorso anno avevamo fatto un ottimo campionato, inconsciamente in molti di noi abbiamo pensato che mancasse poco per fare il definitivo salto di qualità. Diciamo che un pizzico di presunzione ci ha portato ad avere questi risultati. Quindi, non c’entrano niente i rinnovi, e neppure la pressione della piazza. Anche io personalmente non ci penso proprio a queste cose. E’ chiaro che vorremmo fare molto di più e stiamo cercando in tutti i modi di fare, come giustamente ci chiedono i tifosi”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top