Flash News
Home » sport » Altri sport » Eccellenza, la Virtus Avellino acciuffa nel finale il pari nel derby con il Solofra: 1- 1
Eccellenza, la Virtus Avellino acciuffa nel finale il pari nel derby con il Solofra: 1- 1

Eccellenza, la Virtus Avellino acciuffa nel finale il pari nel derby con il Solofra: 1- 1

Virtus Avellino – Solofra  1 – 1

 

La Virtus non riesce più a vincere in casa. E dopo una partita incredibile, giocata per 90 minuti in attacco, raccoglie giusto un pari con una rete siglata a tempo scaduto. D’Andrea croce e delizia della squadra bianconeroverde. Entra nella ripresa, sciupa un’occasione d’oro al 47esimo, corregge sfortunatamente nella propria rete un cross innocuo del Solofra e segna al 90esimo la rete del pari è la sintesi di un match altalenante.

 

Nel mezzo il rigore sbagliato da Todino. Un super intervento di Buniconti su D’Andrea, un gol annullatogli per sospetta posizione di fuorigioco subito dopo il vantaggio ospite e un gol fatto divorato da Campione.

 

La Virtus parte fortissimo e si presenta con veemenza nell’area di rigore conciaria. Al 7’ una percussione imponente di Tozza sulla destra trova la deviazione con il braccio della difesa ospite. Rigore sacrosanto. Si presenta Todino sul dischetto ma il suo tiro viene intuito da Buoniconti che non solo neutralizza il penalty ma si supera anche sulla ribattuta a colpo sicuro di Maresca. La mezz’ora passa con una Virtus che rallenta sulle fasce ed è più manovriera e n Solofra che si fa vedere solo una volta in area avversaria con Balzano che ci prova su punizione ma Giliberti controlla la traiettoria alta sulla traversa. Al 39esimo ammonito Viscido per un intervento che a tutti è parso sul pallone mentre al 42esimo viene ammonito Padovano per proteste.

 

La seconda frazione di gioco si apre con una Virtus a trazione anteriore. Esce Todino entra D’Andrea che al 47esimo, servito da Campione, spara a botta sicura ma trova un superlativo Buoniconti che tiene a galla i suoi. Per il Solofra esce Di Benedetto entra Novi. Sugli sviluppi di un angolo l’incredibile autogol di D’Andrea che al 55esimo sbaglia porta e manda in vantaggio il Solofra. La Virtus si deprime e smette di giocare. Al 57esimo Giliberti si distende e mette in angolo un tiro velleitario di Perrino. Al 59′ viene ammonito Lattarulo. Al 62esimo D’Andrea, e un minuto dopo Campione, si divorano il pareggio in piena area di rigore solofrana. Al 68esimo esce Annunziata entra De Maio. Il Solofra alza un muro e si chiude nella propria area. La Virtus si affida ai singoli che, però, non incidono più di tanto. E così arrivano giusto le punizioni alte sulla traversa di Campione, D’Andrea e Alleruzzo. Al 76esimo viene ammonito Di Benedetto per fallo su Lattarulo. Al 78esimo il giallo arriva per De Maio per proteste. La Virtus prova il tutto per tutto e all’80esimo va vicina al pareggio con Cioffi che svetta di testa in area ma anche in questo caso la palla finisce alta. All’85esimo esce Maresca ed entra il talismano Gaita. Quando tutto sembra perso, però, al 89esimo arriva il gol di D’Andrea che risolve in mischia e si fa perdonare. Cala il sipario sul derby irpino contro il Solofra.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top