Flash News
Home » cultura » Epifania 2014 in Campania: apertura straordinaria di musei e aree archeologiche
Epifania 2014 in Campania: apertura straordinaria di musei e aree archeologiche

Epifania 2014 in Campania: apertura straordinaria di musei e aree archeologiche

 

Dopo le aperture straordinarie nei giorni di Natale 2013 e Capodanno 2014, anche in occasione dell’Epifania 2014, in tutta Italia ci sarà l’apertura straordinaria di Musei e Aree e Parchi Archeologici Statali.

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo offre un’occasione per trascorrere una giornata di festa in modo diverso, all’insegna della cultura e della scoperta delle nostre bellezze storico-artistiche e delle nostre radici. Oltre alle aperture straordinarie, sono previsti diversi eventi e iniziative varie che permetteranno di accedere in luoghi che di solito restano chiuso al pubblico.

Alla Riviera di Chiaia si può accedere alla sontuosa villa che con il ricco arredo è divenuto il Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes. Dalla villa alla Riviera di Chiaia si passa al Palazzo Reale di Napoli che si affaccia su Piazza Plebiscito ed è stata una delle residenze usate dalla casa reale dei Borbone durante il Regno delle Due Sicilie, nonché maestosa dimora di viceré spagnoli e successivamente austriaci.

È aperto anche il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, ubicato in un monumentale palazzo seicentesco, è considerato uno dei più importanti musei archeologici al mondo.

Spostandosi al Vomero, all’interno di Villa Floridiana, si possono ammirare le porcellane, le maioliche e le tante opere di manifattura occidentale e orientale che caratterizzano il Museo Duca di Martina. Il museo infatti ospita le maggiori collezioni italiane di arti decorative.

Sulla collina del Vomero è anche possibile inoltrarsi nella Certosa e Museo di San Martino, uno dei monumenti più riusciti di architettura e arte barocca.

A Napoli è possibile ammirare anche la raffinatezza della collezione dei Farnese, una delle più importanti famiglie del Rinascimento italiano. Dipinti, sculture, disegni, la galleria delle porcellane, armi e i saloni sontuosi dell’appartamento storico costituiscono il patrimonio del Museo Nazionale di Capodimonte.

In Campania sono anche visitabili gli Scavi di Pompei, Ercolano e la sontuosa ed immensa Reggia di Caserta, riconosciuti tutti e tre Patrimoni dell’umanità dall’Unesco.

E per quanto riguarda i siti archeologici campani sono accessibili: il Museo archeologico dell’Antica Capua situato nel cuore di Santa Maria Capua Vetere, il Parco Archeologico di Elia-Velia che sorge ad Ascea, in provincia di Salerno, ed infine il Museo Archeologico di Paestum, considerato uno tra i più importanti musei archeologici dell’Italia Meridionale.

 

Giovanna Di Troia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top