Flash News
Home » sport » basket » La Scandone cade ancora in Europa: Cez Nymburk – Sidigas Avellino 81 – 77
La Scandone cade ancora in Europa: Cez Nymburk – Sidigas Avellino   81 – 77

La Scandone cade ancora in Europa: Cez Nymburk – Sidigas Avellino 81 – 77

Cez Nymburk – Sidigas Avellino   81 – 77

          (28-16; 44-40; 66-56)

 

 

Trasferta europea amara per la Sidigas Scandone Avellino che cede alla Cez Nymburk. I cechi battono la Sidigas 81-77. I biancoverdi pagano un avvio di gara non esaltante, recuperando punti in corsa e lottato fino alla fine, ma i cechi hanno la meglio.

La partita si apre con con un canestro di Fesenko; segue Rich con 1/2 dalla lunetta. Rispondono i padroni casa con Lawrence e Benda ma è ancora Rich da sotto a realizzare (5-5). La gara sale di tono, con i padroni di casa che tentano di condurre il match grazie ai canestri di Berisha e Benda, ma Filloy e Leunen riportano i biancoverdi a contatto (13-11). Parziale di Nymburk con le triple di Berisha e Lawrence, Sacripanti chiama time out (19-11). Avellino trova la via del canestro solo dalla lunetta con Rich mentre il Cez, grazie alle triple di Peterka, prova a scappare (24-12). La Sidigas segna con Rich da sotto e Scrubb dalla lunetta, Nymburk risponde con Kendrick Ray che segna 4 punti consecutivi (28-16).

Ad inizio secondo quarto Avellino parte bene e piazza il parziale, D’Ercole ruba palla e segna in contropiede. Ritorna Leunen sul parquet e subito serve un assist a N’Diaye che va a schiacciare e costringe il coach alla sospensione (28-20). Parziale di Nymburk grazie ai canestri di Ray ed Hruban ma ci pensa Wells con i tiri liberi a bloccare i padroni di casa (37-22). Botta e risposta tra Wells e Ray, seguita da una tripla di Bohacik (42-24). Break biancoverde con Scrubb che segna 4 punti consecutivi e Leunen che mette a segno una tripla (42-31). Berisha ferma Avellino con il piazzato dai 5 metri, ma Fesenko con i liberi e Scrubb in contropiede riportano la Sidigas a -9. La Sidigas inizia a difendere forte con Nymburk che abbassa le percentuali al tiro ed i biancoverdi ne approfittano con la tripla di Filloy ed un tap-in di Leunen ed Avellino si riporta a 4 lunghezze di distanza al 20’ (44-40).

Al ritorno dall’intervallo lungo segna subito Benda; Scrubb segna da tre mentre Kriz va a realizzare da sotto. L’esterno biancoverde è caldo e segna ancora dalla lunga distanza (51-48). La Sidigas si porta a -2 con la tripla di Filloy e Nymburk piazza un mini break grazie a Ray che rimette 7 punti di distanza tra le due squadre, ma è ancora Scrubb da tre a riportare la Sidigas a contatto (58-54). I cechi realizzano da sotto con Ray e Bohacik e Sacripanti chiama time out (62-54). Nymburk segna solo con Ray, ritorna Fitipaldo e segna da dentro l’area (66-56).

Peterka realizza ad inizio quarto, Wells scuote i suoi realizzando dalla lunga distanza e Scrubb segna in contropiede appoggiando al vetro (68-61). Sacripanti ordina la zona ed i padroni di casa fermano l’attacco con Fesenko e Scrubb che riportano sotto i biancoverdi (70-65). Tripla di Hruban, risponde alla stessa maniera. Lawrence commette antisportivo su Scrubb ed Avellino ne approfitta riportandosi a -1 con la schiacciata di N’Diaye (73-72). Ray e Benda segnano da sotto mentre Rich fa 1/2 (77-73). La guardia biancoverde ruba palla ed in penetrazione riporta Avellino a -2 (77-75). La Sidigas ci prova con il fallo sistematico ma Ray non sbaglia e Nymburk batte Avellino 81-77.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top