Flash News
Home » sport » basket » Scandone sconfitta a Pozzuoli 83-72. De Gennaro: “Ci sciogliamo ancora nel finale, serve andare sul mercato”
Scandone sconfitta a Pozzuoli 83-72. De Gennaro: “Ci sciogliamo ancora nel finale, serve andare sul mercato”

Scandone sconfitta a Pozzuoli 83-72. De Gennaro: “Ci sciogliamo ancora nel finale, serve andare sul mercato”

Bava Virtus Pozzuoli – Scandone Avellino  83 – 72
                    (16-21; 40-37; 58-56)
 
 
Altra sconfitta per i lupi, che nell’ultima partita dell’anno solare cadono per 83-72 sul campo della Bava Virtus Pozzuoli, mollando la presa nel finale.
Amareggiato coach De Gennaro, che commenta così la gara:
“Come sempre, ancora una volta giochiamo una buona pallacanestro per tre quarti e poi, cosa che sta succedendo spesso, ci sciogliamo alla fine in momenti importanti, in cui dovremmo salire e invece scendiamo, nel senso che comunque appena iniziamo a sbagliare qualche tiro o facciamo una difesa non buona, la squadra avversaria prende l’inerzia e noi non abbiamo la forza di reagire. È una cosa che purtroppo sta succedendo spesso, ci devo lavorare, ma il problema grosso in questo momento è che io ho bisogno di un po’ più di esperienza in mezzo al campo e soltanto con i miei senior faccio fatica, perché sono pochi. Calcolando che De Leo è mezzo infortunato, quindi comunque l’ho dovuto tutelare visto che ha ancora dolore al retto femorale, l’ho provato, ma comunque avvertiva dolore e, alla fine, con gli altri ho fatto un po’ di fatica sinceramente. Quindi ho bisogno di riuscire ad andare sul mercato, di riuscire a prendere qualche senior che mi dia un po’ di profondità in più, anche dalla panchina. Bene Rajacic stasera, bene Cherubini, dalla panchina, bene Dushi per quello che ha giocato visto che ha fatto falli, Andrea Bianco è stata una mia scelta non farlo giocare, bene Iovinella, bene tutti quelli che hanno giocato, però purtroppo ho bisogno di più qualità e più talento, senza i quali in questo momento faccio un po’ di fatica. Questa purtroppo è la cronaca della partita. L’avevamo abbastanza “in pugno” e poi sono bastati due tiri da tre di Savoldelli, che ci hanno rimesso sotto e non abbiamo avuto la forza di reagire”.
 
 
 
 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top