Flash News
Home » sport » Altri sport » Virtus Avellino: nuovo ed ambizioso progetto per il Settore Giovanile
Virtus Avellino: nuovo ed ambizioso progetto per il Settore Giovanile

Virtus Avellino: nuovo ed ambizioso progetto per il Settore Giovanile

Si scrive Virtus Avellino, si legge futuro del calcio giovanile in Irpinia.

Il progetto è di quelli ambiziosi, ma la società guidata da Stefano Salvati, Fabio Petrozziello e Damiano Genovese, in appena 5 anni di vita, ha abituato il panorama calcistico della provincia di Avellino a tanti balzi in avanti.

Le parole d’ordine ancora una volta saranno progettualità, investimenti sui giovani, educazione allo sport e ai suoi valori. Su queste basi oggi nasce il nuovo Settore giovanile della USD Virtus Avellino, nato dalla fusione con la Pro Irpinia di Roberto Filarmonico. Una vera e propria cantera in stile spagnolo dove far crescere e decantare i calciatori del futuro. Una palestra di vita dove imparare cosa vuole e deve essere l’esperienza sportiva nella provincia di Avellino, declinata in tutte le categorie del settore, dai Pulcini agli Esordienti, dai Giovanissimi agli Allievi, fino ad arrivare alla Juniores con l’obiettivo di sfondare quota 300 tesserati.

Quello della Virtus Avellino, che si candida a ricoprire il ruolo di uno dei più forti, articolati e completi Settori giovanili a livello provinciale e regionale, camminerà sulle gambe e le esperienze di Girolamo Martorano che svolgerà il compito di direttore del settore e di Roberto Filarmonico quale responsabile tecnico del settore.

Diverse le strutture coinvolte nel progetto. Lo Stadio comunale di San Michele di Serino dove si alleneranno i ragazzi delle categorie regionali Esordienti, Giovanissimi e Allievi; Il campo sportivo «Annino Roca» di San Tommaso con le categorie provinciali di Esordienti, Giovanissimi e Allievi. Le tante Scuole calcio con una galassia di punti strategici, tra palestre e tendostrutture, sul territorio avellinese dove potranno fare amicizia con il pallone e il terreno di gioco le categorie Pulcini e Primi calci.

«Quando è nata la Virtus Avellino avevamo un sogno nel cassetto: investire sui giovani e gettare le basi per la creazione di una cantera bianconeroverde di caratura regionale in cui far crescere la meglio gioventù calcistica del territorio. Andiamo a colmare un grande gap che nella provincia di Avellino si avverte più che altrove – spiegano Salvati, Petrozziello e Genovese – Per realizzare tutto questo abbiamo investito fortemente in strutture, attrezzature sportive e materiali didattici e ci siamo affidati a risorse umane e professionali di primissimo piano. Questo è il futuro del Calcio in Irpinia e questa è la direzione che abbiamo deciso di intraprendere per favorire l’esplosione di tanti giovani che nel Calcio possono trovare un terreno fertile per coltivare i propri sogni».

«Faccio Calcio da tanti anni, ma non ho mai avuto un Settore giovanile che potesse darmi la possibilità di lavorare ai massimi livelli. La Virtus Avellino è una società seria e importante che sa fare Calcio in questa provincia. Con loro il Settore giovanile può diventare una realtà di primo piano nel panorama calcistico regionale e questo mi stimola tantissimo – sottolinea Roberto Filarmonico – Il nostro obiettivo è quello di aprire il Settore anche a chi viene fuori dell’Irpinia. Vogliamo investire sui giovani a 360gradi dai Pulcini, alla Juniores, passando per gli Esordienti, i Giovanissimi e gli Allievi. Siamo ambiziosi e puntiamo a realizzare una cantera in grado di intercettare e gestire i sogni e le aspettative anche di 300 giovani tesserati. La sfida è lanciata adesso sta a noi vincerla».

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top