Home » sport » Altri sport » Sandro Abate – L84 Futsal 2 – 5, brutta sconfitta interna per i ragazzi di Angelini
Sandro Abate – L84 Futsal  2 – 5, brutta sconfitta interna per i ragazzi di Angelini

Sandro Abate – L84 Futsal 2 – 5, brutta sconfitta interna per i ragazzi di Angelini

Sandro Abate – L84 Futsal 2 – 5

Sandro Abate: Perez, Ugherani, Abate, Avellino, Bizjak, Rizzo, Santoro, De Luca, Ramon, Gutierrez, Dalcin, Pazetti, Petrillo, Suazo. All. Gianfranco Angelini.

L84: Siqueira, Tuli, Josiko, Alan, Jonas, Podda, Iovino, Yamoul, Cerbone, Tambani, Luberto, Miani, Grarofano, Cabeca. All. Rodrigo Tiago De Lima.

Arbitri: Simone Micciulla (Roma 2), Alessandra Carradori (Roma 1) Crono: Nicola Maria Manzione (Salerno)

Marcatori: al 4’50” Cabeca (L84), al 5’20” Ramon, al 7’10” Josiko (L84), al 12’32” Miani (L84), al 20’45” Suazo, al 24’25” Cabeca (L84), al 35’54” Miani (L84).

Ammoniti: Tuli (L84), Miani (L84), Ramon, Tambani (L84), Cabeca (L84).

Brutta ed inaspettata sconfitta dei Lupi al Paladelmauro, per opera della sorprendente L84, ottima compagine torinese. I Ragazzi di Angelini non hanno saputo dare continuità alle due vittorie nelle prime due giornate di campionato. E così è svanito il sogno di rimanere in testa alla classifica a punteggio pieno.

Che non fosse una serata brillante per gli Avellinesi lo si è capito sin dalle prime battute di gioco in Paladelmauro gremito e pieno di entusiasmo. Ramon e compagni sono apparsi leggermente sottotono e deconcentrati, con alcuni giocatori non al meglio sul piano fisico e mentale. Forse il desiderio di riconferma ha giocato ai ragazzi di Angelini un brutto scherzo. Ma diciamo anche che questa sera l’avversario di turno ha disputato una grande gara, meritando in pieno i tre punti.

Del resto il risultato finale non lascia spazio a nesuna recriminazione da parte dei Lupi, che sono stati superati sul piano del collettivo e dell’organizzazione di gioco. La Sandro Abate è rimasta in partita per poco più di un quarto di gara, atteso che sotto di due reti (1-3 al 12’32”) non sono più riusciti a cambiare rotta e ad impedire che l’inerzia del match rimanesse saldamente nelle mani dei Piemontesi.

Dopo essere andati negli spogliatoi per l’intervallo, i ragazzi di Angelini hanno dato un timido segnale di risveglio, andando in gol per la seconda volta dopo neppure un minuto della ripresa, con Suazo che ha messo dentro su calcio di rigore. Il gol del 2-3 ha illuso per qualche minuto le diverse centinaia di tifosi avellinesi. Ma il minimo scarto a sfavore è durato appena quattro minuti, perchè il gol del torinese Cabeca ha ristabilito le distanze a favore degli ospiti, che negli ultimi quindi minuti di gara hanno gestito e controllato assai bene i velleitari tentativi di Ramon e compagni.

A poco più di cinque minuti dalla sirena finale il gol in contropiede di Miani ha messo il sigillo alla vittoria netta e meritata dei Piemontesi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top