Flash News
Home » Avellino » Avellino, comunicato del Movimento Insieme per Avellino e l’Irpinia: “Solidarietà a Todisco e Iannuzzi”
Avellino, comunicato del Movimento Insieme per Avellino e l’Irpinia: “Solidarietà a Todisco e Iannuzzi”

Avellino, comunicato del Movimento Insieme per Avellino e l’Irpinia: “Solidarietà a Todisco e Iannuzzi”

Il Movimento “Insieme per Avellino e l’Irpinia” ha fatto pervenire in redazione una nota di solidarietà nei confronti di Francesco Todisco ed Alessandra Iannuzzi.

Ecco il testo del comunicato:

Il movimento “Insieme per Avellino e l’Irpinia” esprime piena solidarietà a Francesco Todisco, consigliere del presidente della regione Campania per l’alta capacità Napoli-Bari, per le minacce ricevute ieri sera durante la sessione di consiglio comunale di Avellino e stando al post, con tanto di video, pubblicato su Facebook dallo stesso Todisco, le stesse sarebbero state  dall’attuale presidente del Consiglio comunale, Ugo Maggio.

Diciamo “attuale” perchè, per la gravità dei toni e delle affermazioni riportate, non meriterebbe più di stare tra i banchi di palazzo di città, e pertanto chiediamo le IMMEDIATE DIMISSIONI DA CONSIGLIERE COMUNALE, nonchè un intervento celere da parte delle autorità giudiziarie.

Pochi istanti prima la Consigliera comunale Iannuzzi, alla quale esprimiamo la più totale solidarietà per quanto accaduto ieri, assieme ad altri suoi colleghi della minoranza, stava reclamando per ottenere il rispetto del regolamento al fine di poter presentare i propri emendamenti al deliberato consiliare sulla questione del “Project Financing” dello Stadio comunale. Maggio, non nuovo a interpretazioni originali del regolamento consiliare, stava minando i diritti della minoranza consiliare a presentare ulteriori emendamenti, suscitando la reazione dei consiglieri, tra cui Alessandra Iannuzzi. Nello stesso video si può sentire sempre Maggio che sembra riferirsi a una consigliera quale riferimento di Todisco, per poi passare alle minacce che si possono udire.

Ci chiediamo…questa città dove vuole arrivare ? Anzi, questa amministrazione, a cosa veramente ambisce ?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top