Flash News
Home » sport » calcio » D’Agostino: “Il nostro obiettivo è sempre la promozione. La squadra si riprenderà”
D’Agostino: “Il nostro obiettivo è sempre la promozione. La squadra si riprenderà”

D’Agostino: “Il nostro obiettivo è sempre la promozione. La squadra si riprenderà”

Annunciata la scorsa settimana, si è tenuta nella sala stampa del Partenio-Lombardi la conferenza del presidente biancoverde Angelo Antonio D’Agostino, che ha voluto ribadire alcuni punti importanti già espressi in un comunicato ufficiale.

Ecco le parole del massimo dirigente dell’Avellino:

Come abbiamo già detto in un comunicato ufficiale, l’Avellino non è in vendita. Sono stato chiamato dal Sig. Agnello che ho ricevuto a Roma la settimana scorsa. Abbiamo parlato di una sua eventuale sponsorizzazione ma poi non l’ho più sentito. Da noi non è mai partita nessuna iniziativa volta ad un eventuale cessione della società. Che è rimane di nostra proprietà, perchè abbiamo la ferma intenzione di continuare a perseguire il nostro obiettivo, che ci tengo a ribadire non è mai cambiato da due anni a questa parte. vAnche quest’anno vogliamo provare a salire nella cadegoria superiore. Il progetto continua ed è per questo che abbiamo allestito una rosa che crediamo sia competitiva. Certo, abbiamo cambiato quasi tutti e quindi ci vuole del tempo. In questa squadra ci sono giovani e meno giovani. Ma anche i giovani sono costati parecchio. Anche quest’anno abbiamo speso molto, e non c’è stato nessun ridimensionamento di budget. Le aspettative dei tifosi sono alte, ma anche le mie lo sono. Anche io, che ci metto i soldi, voglio andare in serie B. La parte tecnica ha allestito una buona rosa di calciatori, anche se i risultati per il momento non stanno venendo. Ma io penso che poco alla volta la sqaudra si assesterà e comincerà la risalita in classifica. Il mister sta facendo un grande lavor e noi abbiamo fiducia in lui. Abbiamo la pazienza necessaria per attendere che le cose vadano meglio. La società è sana economicamente e non ci sono debiti. Non bisogna dare retta a vecchi tromboni che non sanno leggere i bilanci. Auspicherei un pò di tranquillità da parte di tutto l’ambiente. I tifosi hanno ragione a protestare, ma non accetto di essere ingiuriato da nessuno. Spero che i tifosi capiscano i grandi sacrifici che sta facendo questa società. Speriamo di andare avanti per lungo tempo alla guida di questa società”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top