Flash News
Home » sport » calcio » Latina – Avellino 1 – 0, negativa prestazione dei Lupi contro i modesti pontini: ormai urgono provvedimenti seri da parte di D’Agostino
Latina – Avellino  1 – 0, negativa prestazione dei Lupi contro i modesti pontini: ormai urgono provvedimenti seri da parte di D’Agostino

Latina – Avellino 1 – 0, negativa prestazione dei Lupi contro i modesti pontini: ormai urgono provvedimenti seri da parte di D’Agostino

Latina – Avellino 1 – 0

Latina: Cardinali, Sannipoli, Esposito, Giorgini, De Santis, Di Livio (dal 70’ Bordin), Amodio, Tessiore (dall’84’ Riccardi), Carissoni, Carletti (dal 76’ Margiotta), Fabrizi. A disposizione: Giannini, Tonti, Barberini, Di Mino, Celli, Rossi, Cortinovis. All.: Daniele Di Donato.

Avellino: Marcone, Ricciardi, Aya, Moretti, Auriletto (dal 76’ Tito), Matera, Casarini (dall’89’ Murano), Dall’Oglio (dal 76’ Garetto), Ceccarelli (dall’89’ Guadagni), Trotta (dal 76’ Gambale), Russo. A disposizione: Pane, Franco, Murano, Guadagni, Maisto, Illanes, Micovschi. All.: Roberto Taurino.

Arbitro: Ermes Fabrizio Cavaliere di Paola.

Marcatore: al 42 Fabrizi.

Ennesima brutta figura dei Lupi che perdono addirittura anche contro il modesto Latina. La squadra di mister Taurino ha restituito una prestazione inaccettabile per una tifoseria come quella biancoverde, che anche stasera era accorsa numerosa in terra pontina.

Il successo interno contro il piccolo Messina aveva illuso il tecnico biancoverde sui valori della sua squadra. Ma quella vittoria si è rivelata un fuoco di paglia, perchè anche al cospetto di una avversario sicuramente non insormontabile, l’Avellino ha palesato i soliti limiti strutturali, con una difesa lenta, macchinosa e spesso distratta, per usare un eufemismo, ed un attacco inconsistente, basato su un’unica punta, Trotta, per giunta poco attiva e pungente.

Il primo tempo, pur tenendo il pallino del gioco in mano, l’Avellino non è riuscito a superare una difesa areendevole e modesta quella del Latina. Per converso, sul fronte opposto, al 42′ alla prima percussione dei Nerazzurri, l’Avellino ha subito il gol, anche per via di una clamorosa disattenzione del capitano Aya, che si è fatto sorprendere da Fabrizi, che ha buggerato anche l’immobile Marcone.

Nel secondo tempo ci saremmo attesi un Avellino più battagliero ed arrembante, alla ricerca della rimonta, ma mister Taurino, pur in presenza di un attacco evanescente ed inconcludente, non ha inteso apportare alcuna modifica all’assetto tattico iniziale. La partita è scivolata via tranquilla per la pur traballante difesa pontina, che ha tremato solo su un tiro da fuori del solito Casarini che di sinistro ha colpito il palo.

E’ finita con una vergognosa sconfitta per i Lupi, ma le colpe di mister Taurino ci sono parse incontrovertibili, atteso che non ha saputo fare nulla per invertire la brutta piega presa dal match, inserendo la seconda punta solo ad un minuto dal tempo regolamentare.

Alla luce di questa ennesima debacle, ci pare inevitabile un intervento del presidente D’Agostino, prima che il campionato dei Lupi prenda una brutta piega, difficilmente reversibile. A questo punto l’avvicendamento sulla panchina biancoverde potrebbe essere un tentativo serio per cercare di invertire la tendenza negativa.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top